Chiudi

Ricerca

Ricerca

Guido Scarabottolo disegna Wisława Szymborska

Guido Scarabottolo La prima frase è sempre la più difficile

Ecco come è nata la nuova edizione illustrata del libro di Wisława Szymborska, La prima frase è sempre la più difficile. Scarabottolo ce lo racconta così.

La prima frase è sempre la più difficile.
Quando mi chiedono di illustrare un testo provo sempre una spiacevole sensazione di vuoto.
L’unica idea che mi viene è che non mi verrà mai nessuna idea.

Se poi il testo arriva da un autore che mi piace la cosa cresce proporzionalmente al valore che riconosco al testo.
Potete immaginare come mi sono sentito in questa occasione.
Conosco abbastanza bene Wisława Szymborska. Non leggo molta poesia ma ho letto tutte le sue. E ho letto anche le sue, non so come dire, forse affettuose, stroncature degli aspiranti poeti che le sottoponevano le loro fatiche.

Ho detto sì a Terre di mezzo in un momento di incoscienza (situazione che Loro sanno provocare abilissimamente). Mentre pensavo a come cavarmela Loro sono anche riusciti a complicare molto la faccenda (altra cosa in cui sono abilissimi) chiedendomi di realizzare disegni che potessero essere esposti in una mostra. (Per chi non lo sapesse, da quando esistono i computer, io disegno in nero su foglietti diversi, poi compongo e coloro le scansioni in digitale, cosicché non esiste un “originale” fisico della mia illustrazione).

Per di più il testo del discorso per il Nobel di Wisława Szymborska (di questo si tratta) è molto breve e io avrei dovuto fare molti disegni per poterne ricavare un libro e mettere insieme anche una mostra.
Poi non so cosa è successo e perché.
Il primo disegno è stato il più difficile e il resto è venuto abbastanza naturalmente.
Wisława Szymborska sapeva dare una grande profondità alla lingua quotidiana.
So bene che i disegni non corrispondono mai perfettamente alle intenzioni dell’autore da una parte e alla “lettura” che ne viene fatta dall’altra.

Tuttavia spero che qualcuno possa cogliere qualche profondità anche nel mio disegno così “quotidiano”.

Guido Scarabottolo, gennaio 2020

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Terre di mezzo?

"*" indica i campi obbligatori

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Nessun prodotto nel carrello.