Chiudi

Ricerca

Cammini di primavera. Itinerari a piedi e in bici

guida al sentiero del viandante

La bella stagione è il momento d’oro per mettersi gli scarponi ai piedi, o almeno iniziare a prepararsi per qualche weekend all’aria aperta. Per ispirarvi, ecco una selezione di itinerari panoramici e alla portata di tutti, mappati nelle nostre guide. Alcuni sono percorribili anche in bici o handbiking.

SENTIERO DEL VIANDANTE

Il Sentiero del Viandante è uno degli itinerari escursionistici più longevi d’Italia e ha permesso a generazioni di camminatori di scoprire i meravigliosi paesaggi che si godono dalla sponda orientale del lago di Como. Partendo da Lecco, città dei Promessi Sposi di manzoniana memoria, il Sentiero risale mulattiere e percorsi storici fino a portarci a Colico, che si affaccia sulla piana costruita nei millenni dall’Adda,
All’imbocco della Valtellina i nostri passi toccheranno alcuni dei borghi turistici più iconici del bacino lariano, come Abbadia Lariana, Varenna, Bellano e Dervio, alla scoperta di torri medievali, antichi setifici e mulini. Lungo questa direttrice che ha collegato per secoli l’Europa settentrionale con l’Italia e il bacino mediterraneo, avremo inoltre la
possibilità di conoscere le tradizioni locali e di gustare piatti tipici.
Il cuore della mappatura proposta nella guida a cura di Sara Zanni e Alberto Conte è il Sentiero del Viandante da Lecco a Colico, ma ci sono anche utili indicazioni per percorrere altri tre cammini: il Sentiero di Leonardo (da Milano a Lecco), la Via Francisca (da Colico a Chiavenna) e la Via Spluga (da Chiavenna a Splügen).

VIA FRANCISCA DEL LUCOMAGNO, a piedi e in bici

La Via Francisca del Lucomagno, mappata nella guida di Alberto Conte e Marco Giovannelli, fa il suo ingresso in Italia dalle sponde del lago di Lugano. Il primo tratto si sviluppa in una zona collinare fino all’ingresso del Parco del Campo dei Fiori per poi salire al borgo di Santa Maria del Monte, che con i suoi 844 m di quota costituisce il punto più alto del cammino in Italia. Superata la città di Varese e i paesi limitrofi, si entra in valle Olona. Da lì tutto il cammino è in pianura lungo diversi corsi d’acqua. Si attraversano il parco Alto Milanese per poi entrare in quello del Ticino camminando lungo i canali fino a Bereguardo. Nonostante la natura accompagni sempre il viandante, si attraversano territori fortemente antropizzati e la via è costretta a correre in larga parte su asfalto, divenendo un itinerario perfetto per chi ama viaggiare in bici. Le stagioni migliori per affrontare il cammino sono la primavera e l’autunno. L’itinerario è accessibile.

VIA VANDELLI

Ripercorrendo il tracciato originale della carrozzabile progettata da Domenico Vandelli nel 1739, (da Modena e Sassuolo a Massa) si parte dalla pianura emiliana attraverso le montagne del Frignano, fino all’antico valico di San Pellegrino in Alpe, per scendere nella selvaggia Garfagnana, immergersi tra le spettacolari Alpi Apuane camminando sui tornanti originali e scendere infine verso il mar Tirreno.
“Man mano che si cammina sulla Via Vandelli, si impara a capirla e ad amarla” – scrive l’autore, Giulio Ferrari – “anche quando con le sue pendenze mette alla prova gambe e fiato: la meraviglia del percorso ripaga tutta la fatica!”

ITALIA COAST TO COAST, a piedi e in bici

Attraversare l’Italia da un mare all’altro è il modo migliore per scoprire un Paese dalla natura esuberante, ricco di chiese, castelli, strade e paesi scavati nel tufo.
Un’“Italia minore”, spesso tagliata fuori dal turismo di massa, capace di attrarre il viaggiatore attento.
La primavera lungo questo itinerario è fresca e piacevolissima (l’autunno è un altro momento magico per i colori di cui si tingono i boschi).
La guida Italia C2C curata da Simone Frignani mappa l’intero percorso, suddivisibile in tre tronconi, al cui interno si possono individuare percorsi ancor più brevi:
IL CUORE VERDE D’ITALIA – Attraverso la verde Umbria, da Assisi a Orvieto;
IL CAMMINO SPIRITUALE– Dall’Adriatico all’Appennino sulle tracce di san Francesco;
IL CAMMINO ETRUSCO – Dall’Umbria al Tirreno alla scoperta degli antichi insediamenti.

CAMMINO BALTEO

La Magdeleine, lungo il Sentiero dei Mulini alla riscoperta del fulcro della civiltà contadina, tra macine e corsi d’acqua.
Montjovet, sulla Via Francigena, dove incontriamo le tappe più facili del Cammino, ma non le meno emozionanti,tra i vigneti e sempre in vista della Dora Baltea.
Davvero versatile, il Cammino Balteo mappato da Roberta Ferraris e Franco Faggiani è un itinerario da declinare secondo le più diverse esigenze. Si percorre in un’unica soluzione, ma si può anche suddividere in tratte settimanali o articolare in anelli più brevi. Consente di dedicare tempo a una sola valle, ma anche di passare facilmente da un versante a quello opposto. Si viaggia con zaino completo in spalla, o leggeri, utilizzando i mezzi pubblici e soggiornando in una sola località.

MAGNA VIA FRANCIGENA, a piedi o in bici

La Sicilia è terra di sole e di mare ma pochi sanno che è ricca di un patrimonio di storia e natura che con i cammini si sposa benissimo. La Magna Via, mappata in una guida dall’archeologo Davide Comunale, è un viaggio sulle tracce delle culture antiche che hanno abitato la Sicilia: romani, bizantini, musulmani e normanni. Il camminatore sarà accolto da paesaggi inaspettati, valli e monti dove la cultura dei sicani è rimasta fortemente ancorata, e distese di grano che in primavera sono un mare verde e in estate si tingono di giallo e ocra.
L’itinerario ciclistico, curato dall’associazione Ciclabili Siciliane è simile per il chilometraggio, 220 chilometri da Palermo ad Agrigento, suddivisibili in 5 tappe giornaliere.

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità della collana Percorsi?

Iscriviti alla nostra newsletter



Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

Accetto la Privacy Policy

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Subscribe to our newsletter

    Our monthly newsletter with a selection of the best posts

  • Terre di mezzo

    Casa editrice con sede a Milano. Pubblichiamo 70 titoli all’anno, scelti e realizzati con cura per voi.
    I Percorsi a piedi e in bicicletta, i libri per bambini de L’Acchiappastorie, i manuali creativi delle Ecofficine sono le nostre collane principali.
    Per primi abbiamo pubblicato la Guida al Cammino di Santiago, titolo bestseller oggi giunto alla 12ma edizione.
    Tra i nostri libri più amati e conosciuti: La grande fabbrica delle parole, albo illustrato da Valeria Docampo e la serie Dory Fantasmagorica, di Abby Hanlon.

Nessun prodotto nel carrello.