Chiudi

Ricerca

“Il viaggio”: come è nato il libro e chi è l’autore, Peter Van den Ende

il viaggio

Novità in libreria: Il viaggio, silent book, opera prima dell’autore belga Peter Van den Ende, appena pubblicato in edizione italiana nella nostra collana L’Acchiappastorie. Albo crossover, zero-99 anni.
A bordo di una nave, qualcuno piega una barchetta di carta e la lancia in acqua. Poi la nave salpa e la barchetta è tutta sola. Inizia così un lungo viaggio attraverso i mari….

L’AUTORE. Peter Van den Ende

Nato ad Anversa nel 1985, ha studiato biologia, ma non si è mai laureato. Si è trasferito alle Isole Cayman, dove per due anni ha lavorato come guida naturalistica, accompagnando i turisti attraverso le meraviglie delle barriere coralline e le foreste di mangrovie. Nelle esplorazioni sottomarine ha scoperto i paesaggi più sublimi e le creature più strane. La foresta di mangrovie era un misterioso mondo da sogno, pieno di piante e animali “extraterrestri”. Alcuni di questi “incontri ravvicinati” hanno costituito l’ispirazione per i personaggi che animano Il viaggio, che è stato progettato e disegnato per la prima volta proprio alle Isole Cayman.

LA STORIA

Il personaggio principale ne Il viaggio è una barca, fatta di carta, ma con tutti i sentimenti e i desideri di un essere umano. Per l’autore, questa minuscola imbarcazione è un simbolo di speranza e coraggio, il coraggio necessario per provare qualcosa di nuovo, anche se le possibilità di successo sono scarse. La barca, solo apparentemente fragile, affronta un viaggio impossibile e sfida ostacoli travolgenti lungo la traversata. Proprio come nella vita reale, le maree cambiano continuamente e nulla accade senza che sia mai passata una tempesta.

LA TECNICA E LE FONTI DI ISPIRAZIONE

Per trovare la giusta composizione, l’artista ha iniziato con piccoli schizzi a matita grezzi. Per la gran parte delle scene sono serviti fino a quaranta schizzi per arrivare al design ideale di una sola tavola. Su questa base l’autore ha poi creato uno schizzo a grandezza naturale, lo ha reso con l’inchiostro e ha elaborato i dettagli. Per alcuni elementi particolari ha usato pennarelli tecnici. Per acuire i contrasti finali, ha dipinto su alcune parti con inchiostro di china diluito. La creazione di una singola illustrazione ha richiesto fino a tre settimane intere. La lavorazione de Il Viaggio è durata più di tre anni.


L’artista si è ispirato alle incisioni di Edouard Riou e Alphonse de Neuville sui libri di Jules Verne. Peter Van den Ende si è imbattuto per la prima volta in queste illustrazioni nella biblioteca della scuola, all’età di undici anni. Lui era così affascinato da Ventimila leghe sotto i mari che pensava persino di rubare il libro della biblioteca! (poi non l’ha mai fatto). Van den Ende è anche un grande ammiratore di Shaun Tan e del suo lavoro, e questa sua opera prima è stata l’occasione per apprendere, non senza sorpresa, che la stima è reciproca. Shaun Tan scrive, del Viaggio, che è

Un sogno epico superbamente illustrato fino all’ultimo dettaglio


Più di tutto, Il viaggio è ispirato dall’incommensurabile immaginazione di Van den Ende. E, naturalmente, dal mare sconfinato.

Testo tradotto e rielaborato per gentile concessione dell’Editore originario, Levine Querido, che ringraziamo.

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità della collana Acchiappastorie?

Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso(Obbligatorio)

Nessun prodotto nel carrello.