Chiudi

Ricerca

Ricerca

Il Cammino di San Colombano: tutto quello che c’è da sapere

Il tratto italiano del Cammino di San Colombano si sviluppa complessivamente su poco meno di 330 km suddivisi in 18 tappe, di cui le prime 10 coprono il tracciato da Villa di Chiavenna fino a Milano e le successive 8 il percorso da Milano fino a Bobbio, meta del Cammino. Procedendo da nord verso sud, dalle Alpi all’Appennino, si attraversano due regioni, Lombardia ed Emilia-Romagna, e cinque province (Sondrio, Lecco, Milano, Lodi, Piacenza). L’acqua è filo conduttore del percorso: i fiumi e i laghi indicheranno la strada ai camminatori, dal loro primo passo da Villa di Chiavenna fino all’arrivo a Bobbio.
Il fiume Mera, il lago di Como, il fiume Adda, i navigli milanesi, il fiume Lambro, il Po, il torrente Luretta, e infine il fiume Trebbia con il loro dolce suono rassicurante terranno compagnia ai pellegrini.

I numeri del Cammino

  • Lunghezza : 150,7 km
  • Tappe : 8
  • Altitudine massima : 750 m

Quanto è lungo il Cammino di San Colombano?

Il Cammino di San Colombano, nel tratto da Milano a Bobbio, è lungo 150 chilometri.

Quali sono le tappe del Cammino di San Colombano?

Il percorso non presenta particolari difficoltà: non si incontrano grandi salite (il dislivello massimo in salita affrontato in una tappa è di 750 m) e si cammina quasi sempre in piano se non per qualche dolce salita tra i colli dell’Appennino. Anche le tappe mediamente non sono lunghe e saranno semplici da affrontare anche per chi non è particolarmente allenato. Tutte le tappe terminano in centri abitati medio-piccoli dove è possibile dormire e mangiare

N Villa di Chiavenna ➔ Milano 178,3
1 Milano ➔ Melegnano 23,3
2 Melegnano ➔ Sant’Angelo Lodigiano 23,4
3 Sant’Angelo Lodigiano ➔ San Colombano al Lambro 13,1
4 San Colombano al Lambro ➔ Santimento 18,3

5 Santimento ➔ Pieve di Verdeto 21,5
6 Pieve di Verdeto ➔ San Giorgio di Bobbiano 19,2
7 San Giorgio di Bobbiano ➔ Mezzano Scotti 14,8
8 Mezzano Scotti ➔ Bobbio 9,1
8VAR Bobbio ➔ Eremo di San Michele 8,0

Quando partire

In gran parte delle aree lungo l’itinerario tra Milano e Bobbio (Lombardia ed Emilia-Romagna) il clima tende a essere piuttosto freddo durante l’inverno e molto caldo in estate. Buona parte del percorso è su asfalto e di conseguenza si sconsiglia di intraprendere questo cammino nei mesi più caldi.
Il tracciato non affronta altitudini eccessive, quindi è improbabile che ci si ritrovi a camminare nella neve
se si decide di percorrere il cammino nei mesi invernali.
Si consiglia comunque di verificare le previsioni meteo prima di iniziare il viaggio, in modo da accertarsi di avere tutto l’occorrente nello zaino.

La segnaletica

Gran parte del percorso è segnalata da tabelle metalliche marroni ben visibili, sulle quali sono riportati il nome del cammino e il caratteristico logo dell’Associazione Europea, installate lungo i tratti in cui transitano anche veicoli a motore, unidirezionali da Villa di Chiavenna a Corte Sant’Andrea (in tutto il territorio lombardo) e bidirezionali da Calendasco a Bobbio (in tutto il territorio piacentino).

Dove trovo le credenziali per il Cammino di San Colombano?

La credenziale può essere richiesta, a Milano, all’associazione iCaminantes (scrivi@icaminantes.com, www.icaminantes.com), oppure, a Bobbio, alla Iat (piazza San Francesco, tel. 0523-96.28.15, iat.bobbio@sintranet.it , Fb@iat.bobbio), alla Statio Peregrinorum (piazza Duomo 7, tel. 0523-93.62.19, abbonamenti@latrebbia.it) o alla Casa del Pellegrino Sant’Antonio Maria Gianelli (piazza San Colombano 3, tel. 0523-07.60.62, chirackal.rosa@gmail.com).

Le guide

Il tratto da Milano a Bobbio è descritto nella guida al Cammino di San Colombano. E’ inoltre disponibile la guida al Sentiero del Viandante che consente di camminare a partire da Chiavenna.

consigliato da noi

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Terre di mezzo?

    "*" indica i campi obbligatori

    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
  • Terre di mezzo

    Terre di mezzo editore è una casa editrice fondata a Milano nel 1994.
    Pubblica ogni anno più di 100 titoli. Tra le collane principali ci sono: L’Acchiappastorie albi e narrativa per bambini e ragazzi, i Percorsi a piedi e in bicicletta, I Biplani, racconti di grandi autori illustrati da artisti di fama, i manuali creativi delle Ecofficine.
    I primi grandi bestseller sono stati la guida al cammino di Santiago de Compostela e La grande fabbrica delle parole, di Valeria Docampo.
    Negli ultimi anni ha portato in Italia le serie di Dory Fantasmagorica e Cane Puzzone, ha pubblicato più di 40 guide ai cammini italiani e ha dato alle stampe i testi di Paolo Cognetti e Erri De Luca impreziositi dalle illustrazioni di Alessandro Sanna, e di Wislawa Szymborska con Guido Scarabottolo, e Claudio Piersanti con Lorenzo Mattotti.

Nessun prodotto nel carrello.