Chiudi

Ricerca

Il Cammino di Oropa: tutto quello che c’è da sapere

Il santuario di Oropa sorprende il pellegrino alla fine del viaggio per le sue dimensioni imponenti, che risaltano nell’ambiente alpino che lo circonda. È il più importante santuario mariano delle Alpi; da secoli, meta di pellegrinaggio per milioni di devoti provenienti da tutto il mondo.
Cuore spirituale del santuario è la Basilica Antica, inaugurata nel 1620, quando si tenne la prima delle solenni incoronazioni della Vergine che da allora si ripetono ogni cento anni (la prossima è il 29 agosto 2021).

I numeri del Cammino di Oropa lungo la Serra

Lunghezza : 64
Tappe : 4
Altitudine massima : 1140 m

I numeri del Cammino di Oropa valdostano

Lunghezza : 16
Tappe : 2
Altitudine massima : 2100 m

I numeri del Cammino di Oropa valsesiano

Lunghezza : 30
Tappe : 2
Altitudine massima : 1400 m

Quali sono le tappe del cammino di Oropa?

Il Cammino di Oropa è in realtà una rete di itinerari:
– il Cammino di Oropa lungo la Serra, che unisce Santhià a Oropa in quattro tappe, e che può essere percorso sia a piedi sia in mountain bike;
– il Cammino di Oropa Valdostano, da Fontainemore a Oropa in due giornate di cammino;
– il Cammino di Oropa Valsesiano, da Rassa a Oropa in due o tre giornate di cammino;
– la Ciclovia di Oropa, da Santhià a Oropa in due giornate in bicicletta.
Una volta giunti a Oropa lungo il cammino della Serra, i più allenati possono decidere di proseguire il viaggio sul percorso Valdostano o Valsesiano, portando la durata totale a sei o sette giorni, per poi rientrare con l’autobus.

IL CAMMINO DI OROPA LUNGO LA SERRA

1 Santhià ➔ Roppolo 16,5
2 Roppolo ➔ Sala Biellese 17,4
3 Sala Biellese ➔ Santuario di Graglia 15,9
4 Santuario di Graglia ➔ Santuario di Oropa 15,1

IL CAMMINO DI OROPA VALDOSTANO

1 Fontainemore ➔ Rifugio Barma 7,8
2 Rifugio Barma ➔ Santuario di Oropa 8,9

IL CAMMINO DI OROPA VALSESIANO

1 Rassa ➔ Piedicavallo 17,5
2 Piedicavallo ➔ Santuario di Oropa 13,3

Quando partire

Il Cammino di Oropa lungo la Serra si sviluppa tra la pianura agricola vercellese, le colline moreniche e le Prealpi biellesi, con quote comprese tra i 180 m/slm di Santhià e i 1.145 m del santuario di Oropa. Le temperature variano molto tra le varie tappe: la prima parte attraversa una zona di clima tipicamente padano, molto caldo durante l’estate, che diventa più mite nella parte collinare e pedemontana. Il percorso nella valle Oropa è caratterizzato da precipitazioni sopra la media. Le stagioni ideali per affrontare il cammino sono la primavera e l’autunno; in
estate, tranne nei primi 13 km, la maggior parte del percorso è all’ombra.
I Cammini Valdostano e Valsesiano, date le quote raggiunte (oltre i 2.000 m), possono essere percorsi solo nel periodo estivo, quando i valichi alpini non sono più innevati e i rifugi aperti.

Dove trovo le credenziali per il Cammino di Oropa?

La credenziale può essere richiesta all’associazione Amici della Via Francigena di Santhià e ritirata all’inizio del cammino (presso l’ingresso dell’ostello di corso Nuova Italia 134) previo appuntamento chiamando il 388-63.33.865. In alternativa potete ritirarla (già timbrata dall’ostello di Santhià) a Cavaglià, presso l’infopoint del Cammino di Oropa, in via Gersen 6 (possibilmente avvisando prima con una mail a viafrancigenacavaglia@gmail.com), o alla fine della prima
tappa, presso la Casa del Movimento Lento di Roppolo, che potete contattare scrivendo una mail a casa@movimentolento.it. E’ possibile acquistare sul nostro sito la guida in abbinamento con la credenziale.

I segnavia

Tutti i percorsi pedonali e la ciclovia sono dotati di segnaletica gialla e nera con la scritta o il logo del Cammino di Oropa (una madonnina stilizzata).

Approfondimenti video

La guida

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Terre di mezzo?

    "*" indica i campi obbligatori

    Consenso*
    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
  • Terre di mezzo

    Terre di mezzo editore è una casa editrice fondata a Milano nel 1994.
    Pubblica ogni anno più di 100 titoli. Tra le collane principali ci sono: L’Acchiappastorie albi e narrativa per l’infanzia, i Percorsi a piedi e in bicicletta, i manuali creativi delle Ecofficine.
    I primi grandi bestseller sono stati la prima guida al cammino di Santiago de Compostela e La grande fabbrica delle parole, di Valeria Docampo.
    Negli ultimi anni ha portato in Italia le serie di Dory Fantasmagorica e Cane Puzzone, ha pubblicato più di 40 guide ai cammini italiani e ha dato alle stampe i testi di Paolo Cognetti e Erri De Luca impreziositi dalle illustrazioni di Alessandro Sanna, e di Wislawa Szymborska con Guido Scarabottolo.

Nessun prodotto nel carrello.