Chiudi

Ricerca

Alla scoperta della Via Francisca con Marika Ciaccia

Sono Marika, creatrice di My Life in Trek e camminatrice compulsiva.
Da quando è nato il mio blog non mi sono mai fermata e ho percorso tanti chilometri sulle vie del mondo.

Nell’ultimo anno ho collaborato attivamente con diversi professionisti per la riattualizzazione della Via Francisca del Lucomagno, un antico tracciato Romano-Longobardo, che parte in Svizzera dal lago di Costanza.

E’ lungo 510 km di cui 135 nel tratto italiano e 62 solo nella provincia di Varese – la mia casa – fino a Pavia, da cui ci si può immettere sulla Via Francigena e giungere a Roma.

Lungo la strada è possibile ammirare tanti luoghi e panorami differenti tra loro, arricchiti da testimonianze storiche e aree naturali.

Si passa dalla montagna alla Pianura Padana, dai b&b vista lago alle cascine immerse nella campagna.

Sono molti i siti di interesse, tra i quali Badia di San Gemolo a Ganna, dedicata alla memoria di San Gemolo, martire che in quell’area perse la vita durante un pellegrinaggio e i cui resti sono esposti nell’altare maggiore della chiesa; si toccano beni UNESCO, tra cui il Sacro Monte di Varese, che richiama ogni anno sempre più turisti; si giunge alla basilica di San Pietro in Ciel d’Oro a Pavia, dove gli agostiniani coroneranno il cammino con il Testimonium.

Il progetto è ampio e coinvolge diversi enti italiani tra cui Regione Lombardia, Terre di mezzo Editore, Leparolecheservono, tre Province e i Comuni attraversati dal cammino, i parchi Campo dei Fiori e alto Milanese, oltre a quello del Ticino e Villoresi.

Nel settembre del 2017 è stato firmato l’accordo tra le parti per la valorizzazione di questa antica via. Da Allora molti gruppi e singoli Pellegrini hanno percorso il tracciato. Io stessa l’ho fatto raccontandolo sul mio profilo Instagram .

Si segue il segnale caratterizzato da un pellegrino bianco e blu su sfondo verde brillante, camminando attraverso un tracciato che è per gran parte formato da asfalto, ma anche sentieri battuti o piste ciclopedonali. La particolarità è che può essere percorso durante tutto l’anno perché il valico del Lucomagno è il più basso di tutta l’area alpina e difficilmente le condizioni meteo sono avverse al punto da doverlo chiudere.

La Via Francisca, storicamente, era un collegamento importante con la Pianura Padana. Fino alla costruzione del ponte di Melide, nel 1846, era la via più diretta da Milano per raggiungere Basilea o Costanza attraverso il fiume Tresa a Lavena Ponte Tresa, che ora è la prima tappa del tratto italiano.

Oggi l’interesse verso i cammini storico-religiosi cresce, ed in tanti sogniamo un’Italia unita da percorsi pedonali.

Quando quattro anni fa ho percorso il mio primo cammino, non avrei mai pensato che sarei stata parte attiva della rinascita di un percorso storico proprio accanto a casa mia. Ne sono emozionata ogni giorno di più e ne vado molto orgogliosa.

L’itinerario della Via Francisca del Lucomagno in Italia è ben descritto nel sito ufficiale e nella guida uscita nella collana Percorsi di Terre.
In totale sono 8 tappe:

  • Lavena Ponte Tresa / Ganna
  • Ganna / Varese
  • Varese / Castiglione Olona
  • Castiglione Olona / Castellanza
  • Castellanza / Castelletto di Cuggiono
  • Castelletto di Cuggiono / Abbiategrasso
  • Abbiategrasso / Bereguardo
  • Bereguardo / Pavia


  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Subscribe to our newsletter

    Our monthly newsletter with a selection of the best posts

  • Terre di mezzo

    Casa editrice con sede a Milano. Pubblichiamo 70 titoli all’anno, scelti e realizzati con cura per voi.
    I Percorsi a piedi e in bicicletta, i libri per bambini de L’Acchiappastorie, i manuali creativi delle Ecofficine sono le nostre collane principali.
    Per primi abbiamo pubblicato la Guida al Cammino di Santiago, titolo bestseller oggi giunto alla 12ma edizione.
    Tra i nostri libri più amati e conosciuti: La grande fabbrica delle parole, albo illustrato da Valeria Docampo e la serie Dory Fantasmagorica, di Abby Hanlon.

Nessun prodotto nel carrello.