Chiudi

Ricerca

02 Maggio

Terre Alte Folk Festival

Una giornata da trascorrere alla scoperta delle “Terre Alte“: un bellissimo scorcio d’Italia al confine tra le province di Pavia, Alessandria, Genova e Piacenza, ancora relativamente poco noto, nonostante la sua vicinanza alle grandi città.

Varzi, che dista poco più di un’ora in auto da Milano, è una meta ideale per una giornata o un weekend fuori porta, immersi nel verde della media montagna e il Folk Festival sarà un’occasione per scoprire la cultura e i sapori delle colline delle quattro province e lasciarsi affascinare dai paesaggi incontaminati.
Il programma del Terre Alte Folk Festival di Varzi alternerà momenti di approfondimento culturale a laboratori, degustazioni enogastronomiche, visite guidate e festa in musica.

Sarà possibile scoprire i luoghi che ospitano il festival grazie a visite guidate, tra cui quella che condurrà alla scoperta di Varzi Antica.

La musica accompagnerà il Folk festival, con il repertorio di musica popolare di Nicoletta Petrus, mentre la sera il borgo di Varzi risuonerà delle note del concerto “Quando il talento incontra la musica” (dalle 21.00 in Piazza del Municipio), musiche e danze delle quattro Province, con Stefano Valla (piffero e voce), Daniele Scurati (fisarmonica e voce), Marcello Fera (Violino), mentre Michel Esbelin (Cornamusa e Violino) e Ludovic Rio (Fisarmonica) regaleranno note e danze della Regione Auvergne (Francia).La musica accompagnerà il Folk festival, con il repertorio di musica popolare di Nicoletta Petrus e Gianni Cannata e, la sera il concerto di Stefano Valla e Michele Berte.

Passeggiando lungo le vie storiche di Varzi sarà possibile assaggiare e acquistare prodotti tipici delle Terre Alte, come il famoso salame di Varzi, oppure il raro formaggio Montebore, noto fin dal Rinascimento e consigliato da Leonardo per un menu degno di un matrimonio regale.

Tra i numerosi appuntamenti culturali previsti segnaliamo, ad esempio, “Il paesaggio culturale delle Terre Alte dell’Oltrepò Pavese” (alle 10.15, alla Casa dei servizi), seguito dall’inaugurazione di una mostra dedicata alla popolazione delle Terre Alte, tra memoria e presente (ore 11.30 al Castello di Varzi). Uno dei temi centrali sarà quello del Ritorno ai territori in abbandono, vale a dire il fenomeno per cui i paesi e le aree un tempo abbandonate a causa dell’emigrazione verso i grandi centri urbani vengono nuovamente popolati e a volte ricostruiti.

Il Festival è organizzato grazie al contributo di Fondazione Comunitaria di Pavia e Comunità Montana Oltrepò Pavese. La manifestazione vede una partecipazione condivisa e diffusa, che coinvolge tutti i Comuni delle Terre Alte, Distretto del commercio Valle Staffora, Distretto del commercio Val Tidone, Slow Food-Comunità del cibo, Terre di Mezzo Street Magazine, Rete del Ritorno, Fondazione Nuto Revelli, Associazione Varzi Viva, Arte Musica, Rivista Oltre, Associazione Casa di Paglia, Chi cerca Crea e molte altre associazioni e realtà attive sul territorio.

Credits foto: V. Maruffi, A. Bottaccio

Informazioni stampa: Elena Acerbi 345/9011715

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Terre di mezzo?

    "*" indica i campi obbligatori

    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
  • Terre di mezzo

    Terre di mezzo editore è una casa editrice fondata a Milano nel 1994.
    Pubblica ogni anno più di 100 titoli. Tra le collane principali ci sono: L’Acchiappastorie albi e narrativa per l’infanzia, i Percorsi a piedi e in bicicletta, i manuali creativi delle Ecofficine.
    I primi grandi bestseller sono stati la prima guida al cammino di Santiago de Compostela e La grande fabbrica delle parole, di Valeria Docampo.
    Negli ultimi anni ha portato in Italia le serie di Dory Fantasmagorica e Cane Puzzone, ha pubblicato più di 40 guide ai cammini italiani e ha dato alle stampe i testi di Paolo Cognetti e Erri De Luca impreziositi dalle illustrazioni di Alessandro Sanna, e di Wislawa Szymborska con Guido Scarabottolo.

Nessun prodotto nel carrello.