Chiudi

Ricerca

La locanda delle favole

“C’era una volta una storia, fresca fresca di stampa che aveva una gran voglia di essere letta e vissuta con la fantasia. Un giorno, vagando per i vicoli di Genova, alzò lo sguardo e vide la scritta “la locanda delle favole – libri belli e merende buone”.Quando si sentì sollevare, quattro mani l’afferrarono, quattro occhi sognanti la sfogliarono, la strinsero a sé e le diedero il benvenuto alla locanda delle favole. Le quattro mani erano di Roberta e Stefania le due libraie, mamme e amiche che un anno fa hanno rivoluzionato le loro vite lasciando il proprio lavoro per inseguire il sogno di aprire una libreria per bambini e ragazzi a Genova.”

Perché “La Locanda delle favole”?
La ricerca del nome non è stata semplicela Locanda delle favole per noi è il luogo dove transitano, si ristorano e sostano le storie, un luogo accogliente, semplice, genuino, a misura di tutti, con pareti da colorare e una vetrina piena di biscotti, frutta, torte di verdura, insalate ed altri cibi in bella mostra. Il payoff, invece, “libri belli e merende buone”, è stato inventato dai nostri bimbi di 5 anni: entrambi, in due momenti diversi alla domanda “Come chiameresti il bar libreria della mamma ?” hanno risposto con il tono della massima semplicità che solo un bambino può avere “ Eh, mamma, come lo vuoi chiamare… è il posto dove si leggono bei libri e si fanno merende buone”.

Diteci di voi! Stefania: descrivici Roberta
Roberta è….la borsa di Hermione Granger: super organizzata! La sua anima di ex avvocato la porta a prevedere ogni possibile bisogno e ad avere la soluzione per tutto sempre a portata di mano… insomma è magica!Un estratto limone pompelmo zenzero e sedano: nonostante ami i gusti aspri e poco zuccherini è la nostra cuoca, sperimenta ricette dolci di ogni tipo e si commuove facilmente, una romanticona!

Roberta, parlaci di Stefania
Una scatola di cartone: per come riesce a inventare un mondo a partire da un semplice oggetto. Una scatola di cartone diventa una valigia, un pentolone per una zuppa o qualunque cosa ci serva per le attività con i bimbi della Locanda… insomma è magica!Un estratto rapa rossa mela e zenzero: l’estratto più dolce della locanda non perché abbia un carattere dolce ma perché è una golosona e non resiste ad assaggiare ogni dolce che preparo ma nonostante questo è la nostra cuoca sperimentatrice di ricette salate… la regina della prescinsêua (cagliata che si usa per la preparazione, ad esempio, della focaccia di Recco, ndr).

Chiudi gli occhi e torna a quando avevi 7 anni. Cosa ti piaceva leggere? 
Stefania era una popolla che leggeva tutti i libri di Dahl (libro preferito GGG)  e il Corriere dei Piccoli. 
Roberta: appassionata lettrice di Astrid Lindgren (libro preferito Rasmus e il vagabondo) e di Topolino.

Raccontaci com’è andata quel giorno in cui hai deciso che volevi fare il libraio
Genova, una delle prime serate estive del 2017,  Stefania e Roberta, due amiche, con una vita apparentemente tranquilla e normale decidono di cenare insieme al Suq, il festival delle culture. Si incontrano per parlare di un’idea… un semino che da tempo avevano piantato dentro ai loro cuori e pian pianino spingeva per germogliare. Entrambe avevano il desiderio di seguire le loro passioni e creare  un luogo sul territorio che potesse diffondere il piacere della lettura per bambini e ragazzi. E dopo l’elenco razionale di tutte le motivazioni per cui appariva folle lasciare il lavoro avviato da anni, togliere tempo e risorse alla famiglia, intraprendere un’attività totalmente nuova per il territorio genovese….  È bastato uno sguardo (folle) e un brindisi davanti ad un tè alla menta per capire che il momento di far germogliare la nostra idea era arrivato

Com’è il vostro quartiere? Come dialogate con la gente e le realtà del vicinato?
La Locanda si trova nel cuore della “Città Vecchia” cantata da  De Andrè; nel quartiere della Maddalena, centro storico di Genova, a due passi dall’elegante via Garibaldi. Lo abbiamo scelto perché è un quartiere speciale, fatto di vicoli e stradine, ricco di botteghe di artigiani ed attività nuove gestite da giovani commercianti che hanno a cuore la rivalutazione del territorio. E’ multietnico, vivace e molto accogliente in cui si organizzano spesso momenti di condivisione. Le strade del nostro quartiere si colorano e si popolano di bambini ed attività in occasione della “Notte Bianca dei bambini” ad inizio Ottobre e alla “Festa della Maddalena” a Giugno. Abbiamo anche tante scuole in zona, con cui collaboriamo assiduamente, anche se siamo in contatto con tutte le scuole di Genova. Associazioni e cooperative sociali della città sono, inoltre, nostri compagni di avventura quando partecipiamo a bandi e concorsi incentrati alla promozione della lettura sul territorio.

Cosa diresti a “un tuo amico” che vuole aprire una libreria? 
Gli diremmo “grazie”, perché è un atto socialmente utile per il futuro del nostro paese.
Gli diremmo che “sta per intraprendere un’impresa” fatta di tante emozioni altalenanti, che richiede tanta energia e fatica totalmente ripagate dalla soddisfazione di far nascere nuovi lettori. Infine gli consiglieremmo di “fare rete” perché tanti piccoli con buone idee insieme possono fare grandi cose.

Qual è il tuo posto preferito per leggere?
Stefania: a letto, mentre tutti dormono  con la lucina accesa che illumina solo la pagina… è il mio momento, il mio regalo di fine giornata! 
Roberta: sul divano, preferibilmente sorseggiando una tisana!

La giornata più speciale nella storia della tua libreria
Correva l’anno 2018 era il 29 Settembre… L’inaugurazione. Un sogno è diventato realtà, è nata la Locanda delle favole!

Se fossi un libro di Terre di mezzo Editore saresti…
Un giardino straordinario” (Sam Boughton) perché noi, come Joe, abbiamo sempre sognato ad occhi aperti e la Locanda è il nostro piccolo semino da accudire con cura e passione per far germogliare una bella realtà sul territorio legata al mondo dei libri per l’infanzia.


  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Our monthly newsletter with a selection of the best posts

  • Terre di mezzo

    Casa editrice con sede a Milano. Pubblichiamo 60 titoli all’anno, scelti e realizzati con cura per voi.
    I Percorsi a piedi e in bicicletta, i libri per bambini de L’Acchiappastorie, i manuali creativi delle Ecofficine sono le nostre collane principali.
    Per primi abbiamo pubblicato la Guida al Cammino di Santiago, titolo bestseller oggi giunto alla 12ma edizione.
    Tra i nostri libri più amati e conosciuti: La grande fabbrica delle parole, albo illustrato da Valeria Docampo e la serie Dory Fantasmagorica, di Abby Hanlon.

Nessun prodotto nel carrello.

Aggiungendo un albo di Pina e usando il codice "pinafalaspesa", le spese di spedizione diventano gratuite! Ignora