Chiudi

Ricerca

Realizzare con i bambini il “forziere dei tesori inesplorati”

immagina la valigia della maestra chiara

Una proposta di attività per i bambini della scuola primaria, ispirata all’albo

IMMAGINA. Frammenti di storie che non esistono ancora
Testo e illustrazioni: Emily Winfield Martin
Età: dai 4 anni, crossover
Tema: immaginazione, fiaba, creatività

“Il luogo dov’erano diretti non compariva su nessuna mappa…”

Emily Winfield Martin si definisce “illustratrice di storie che non esistono”. Il suo libro raccoglie frammenti di idee, creature, personaggi, misteri, ragazze malinconiche, nomi su pezzetti di carta ingialliti dal tempo che, come faville di un sogno, prendono la forma delle parole e delle illustrazioni delicate che incontriamo pagina dopo pagina. L’Autrice ci invita nel suo mondo, costruito nel corso di un processo lento, che le ha permesso di emergere e di scoprire se stessa… Noi bussiamo timidamente, ed entriamo con il cuore aperto.

“Il paradiso era sempre diverso, a seconda di chi lo scopriva…”

Come avrete intuito, il libro tocca le corde più sognanti del nostro essere lettori con illustrazioni suggestive, accompagnate da stralci di parole, frasi, che possono divenire l’inizio di una storia o semplicemente rappresentare uno spunto per immaginarla e/o scriverla, lasciandoci guidare dai flash che si creano nella mente, dai ritmi che avvertiamo nel cuore e dalle emozioni che proviamo quando osserviamo e “scorporiamo” una o l’altra pagina dell’albo.

Immagina è un libro brulicante; una raccolta di sensazioni che divengono un potente strumento per sperimentare, viaggiare, scoprire ogni volta un dettaglio nuovo e diverso, stupirsi alle infinite possibilità dell’essere, servendosi della creatività, per (ri)trovare il nostro posto felice.

“Lei aveva un modo tutto suo di far splendere le cose…”

In un periodo oscuro e faticoso come quello in cui stiamo vivendo ora, questo libro ci permette di volare in uno spazio altro, (pro)positivo, libero da ogni restrizione, perfetto perché nostro. Come direbbe Calvino nelle sue Lezioni americane, l’opacità del mondo e il peso del vivere si combattono attraverso la leggerezza della pensosità; una leggerezza determinata, caparbia, resiliente, con uno scopo da raggiungere, che si plasma nella creatività, nell’arte, nella bellezza, nella scrittura. Immagina e la sua raccolta di frammenti indefiniti ci colloca in un mondo creativo aperto a tutte le possibilità… Ed è proprio tale indefinito che ci offre infinite opportunità di sperimentare vie inedite, ci regala nuovi occhi, ci consente di (ri)nascere, (ri)cercare, (ri)trovare risposte o idee sempre nuove e soluzioni differenti… La mancanza di coordinate precise e sicure apre all’orizzonte del possibile. E se l’altrove a cui tendiamo, provando a vivere con leggerezza d’animo, fosse un mondo vicinissimo a noi? Forse un altro mondo possibile oltre quello più accettato e reso noto… forse sotto terra, forse al di là dello specchio…

Un libro per volare con leggerezza d’animo in un orizzonte creativo, per scoprire e per scoprirsi, proprio come nell’esperienza di Emily Winfield Martin, l’autrice.

PROPOSTA DI ATTIVITÀ PER I BIMBI DELLA SCUOLA PRIMARIA, ISPIRATA A “IMMAGINA”

In questo momento non siamo in presenza ma in DAD, e la scelta fatta con le colleghe è di svolgere le attività che sto per proporre quando torneremo in presenza, al fine di non perdere l’efficacia che solo il calore umano e l’aggancio visivo diretto sanno imprimere a questi percorsi. Tuttavia desidero condividere sin d’ora le idee che abbiamo elaborato, perché possano essere un utile spunto per qualche attività da realizzare magari in famiglia, intanto.

Abbiamo inaugurato l’anno scolastico parlando di fiabe; abbiamo raccontato, ascoltato e condiviso, provando a rivelare ai bambini ogni sfaccettatura che le caratterizza, elaborando un percorso ricco di esperienze e attività, nelle quali pensiamo possa ben collocarsi anche questo libro.

L’idea che ci proponiamo di sperimentare in classe è quella di creare un forziere di tesori inesplorati contenente bigliettini (meglio ancora se ingialliti e vintage, per seguire l’esempio dell’autrice) che riproducono le frasi del libro. A turno, i bambini sono chiamati a pescare un bigliettino, leggere attentamente la frase e custodirla con cura, cominciando ad immaginare, esplorare, indagare le loro emozioni… A questo punto, l’insegnante mostra il libro alla classe, racconta come è nato, le idee e le curiosità riguardanti l’autrice. Poi lo legge, ponendo attenzione alle illustrazioni e alle frasi collegate e chiedendo ai bambini di riconoscere anche quella che ognuno di loro ha pescato dal forziere. Ora, ciascuno può davvero cominciare a fantasticare e a donare una storia ad ogni frammento del libro. Sarebbe molto bello poi riuscire a condividere tali storie in Circle Time* e creare una sorta di sequel del libro, Storie immaginate da frammenti inesplorati (e qui i bambini sono sempre più bravi di noi a trovare il titolo perfetto) da rilegare e -perché no- inviare anche all’autrice di Immagina!

GLOSSARIO

*Circle Time: Strategia educativa introdotta dallo psicologo americano Thomas Gordon negli anni ‘70, volta a promuovere la comunicazione e l’ascolto reciproco. I bambini sono invitati a sedersi in cerchio insieme all’insegnante e a raccontare un episodio vissuto, un sogno, una sensazione o ad esprimere un’opinione in merito ad una determinata tematica.

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità della collana Acchiappastorie?

Iscriviti alla nostra newsletter



Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione

Accetto la Privacy Policy

Sono una giovane maestra specializzata nel sostegno agli alunni con disabilità. A scuola, porto sempre una piccola valigia con dentro albi preziosi e materiali utili per affrontare con un sorriso l’argomento del giorno

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Subscribe to our newsletter

    Our monthly newsletter with a selection of the best posts

  • Terre di mezzo

    Casa editrice con sede a Milano. Pubblichiamo 70 titoli all’anno, scelti e realizzati con cura per voi.
    I Percorsi a piedi e in bicicletta, i libri per bambini de L’Acchiappastorie, i manuali creativi delle Ecofficine sono le nostre collane principali.
    Per primi abbiamo pubblicato la Guida al Cammino di Santiago, titolo bestseller oggi giunto alla 12ma edizione.
    Tra i nostri libri più amati e conosciuti: La grande fabbrica delle parole, albo illustrato da Valeria Docampo e la serie Dory Fantasmagorica, di Abby Hanlon.

Nessun prodotto nel carrello.