Chiudi

Ricerca

Quando a scuola ti senti “spaiata”. Il segreto di Ella

Il segreto di Ella

Ella Mackay ha cambiato casa, scuola e città, insieme alla mamma che lavora tutto il giorno e riempie lunghe liste che appende sul frigo, e insieme al fratellino Jack con cui passa il tempo a litigare.

Sarà l’inizio di una nuova vita, promette la mamma a Ella e Jack, più bella e più semplice, a patto di non rivelare a nessuno il motivo del loro trasferimento e della loro vita prima di adesso.

La nuova vita di Ella inizia così, all’improvviso, con un maglione del colore sbagliato e le scarpe senza brillantini, diverse da tutte le compagne di classe. Inizia soprattutto con un segreto da portarsi addosso in silenzio, con fatica e paura, come uno zaino troppo pesante pieno di libri che non si possono leggere.

Alla Moor Lane School c’è un cortile enorme e decine di ragazzini che lo animano con le loro risate imprevedibili e i loro rituali sconosciuti, decine di ragazzini sicuri e sorridenti, a proprio agio in ogni occasione. Ella osserva tutto quello che succede in cortile, cerca di ridere al momento giusto e tacere quando sembra ora di dover tacere, cerca di adattarsi a regole nuove e nuovi modi di parlare e gesticolare, prova a intercettare sorrisi di complicità che però non scorge da nessuna parte: “non ero per niente brava a essere quella nuova”.

Sembra che nessuno voglia conoscere Ella, che allora continua a stare in disparte, ai margini, il posto privilegiato per osservare con più cura. Le manca la sua amica di una vita, Grace, e le manca suo papà che non risponde alle tante lettere che Ella gli spedisce: “gli albatros trovano un compagno per la vita e, se muore, stanno soli. Gli albatros però non devono andare a scuola”.

Alla Moor Lane School c’è una ragazzina che brilla più di ogni altra, Ella se ne accorge subito, e resta colpita dalla sua bellezza e della sua sicurezza misurata e fiera. E’ Lydia, la ragazza più popolare della scuola, adorata e rispettata “come un’ape regina”. Ed è proprio Lydia la prima a accorgersi di Ella: attenzioni che sono una lusinga insperata ma attesa. Ella, che si sente sola, incerta e nel posto sbagliato, non aspetta altro che cedere alle lusinghe e ai sorrisi di Lydia, alle sue attenzioni calibrate, alla complicità un po’ affettata ma che sembra sincera, alle sue risate melodiose che di colpo fanno ridere tutte le altre.

Così, desiderosa di trovare un suo posto, Ella si piega sempre più ai capricci di Lydia che all’inizio sembrano soltanto le richieste un po’ strambe di un’amica sincera, ma si rivelano sempre più piccoli giochi di forza, esercizi di potere, tentativi di manipolazione. Il bullismo può avere tante facce: anche l’aria impeccabile di una ragazzina con occhi azzurri quasi trasparenti e capelli lucenti pieni di mollettine.

Ci vorrà tutta la forza che Ella ha dentro di sé, da qualche parte, e il coraggio di tirarla fuori, il coraggio di non accontentarsi di benevole pacche sulla spalla ma aprire bene gli occhi anche se fa male, il coraggio di
scegliere per sé dove sta il bene e il male, anche quando sono molto difficili da riconoscere, il coraggio di affrontare tutto il dolore per arrivare a conoscere davvero se stessa e gli altri e poter scegliere finalmente con consapevolezza da che parte stare.

Sarà grazie alla possibilità di conoscere Molly, compagna di classe silenziosa e piena di talento nel disegno, che potrà nascere una nuova e vera amicizia, capace di sfidare le menzogne e le cattiverie, capace di andare a fondo per cercare quanto di vero c’è nelle loro rispettive vite famigliari, certo complicate, ma ancora capaci di amore con cui costruire la propria strada da percorrere insieme.

“In fondo sono ancora un po’ spaiata, credo. A scuola rimarrò sempre da qualche parte vicino ai margini. Ma ho trovato Molly e lei capisce come mi sento. E’ come me. Mi sono accorta che non mi dispiace restare fuori: così posso osservare tutto quello che succede”.


Insieme a Molly, il segreto di Ella saprà farsi leggero, sarà il punto di partenza per ricominciare davvero, senza macigni sulle spalle, ma con una nuova amica e una nuova forza. Il segreto di Ella è un libro che scorre veloce, e mentre fa pensare riesce a far sorridere, Il segreto di Ella riesce a dire, soprattutto, che nessun segreto è mai troppo grande o spaventoso da non poter essere condiviso.

La bussola dei libri, a cura di Daria Tinagli
Da bambina mi nascondevo in mansarda a leggere le storie che mi facevano piangere o mi facevano paura. Crescendo ho imparato che condividere idee e letture è il divertimento più grande! Perché i libri, ad ogni età, sono come bussole: ci aiutano ad orientarci in un percorso di crescita e conoscenza, lasciandoci però sempre liberi di scegliere.
In questo spazio ci sono i libri di Terre che leggo, il lavoro di psicologa che faccio, la curiosità dei miei bimbi Saverio e Teresa che mi guida, qualche dettaglio, alcuni punti di vista, la vita che intanto scorre. Tutto mischiato insieme. Con amore.

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Our monthly newsletter with a selection of the best posts

  • Terre di mezzo

    Casa editrice con sede a Milano. Pubblichiamo 60 titoli all’anno, scelti e realizzati con cura per voi.
    I Percorsi a piedi e in bicicletta, i libri per bambini de L’Acchiappastorie, i manuali creativi delle Ecofficine sono le nostre collane principali.
    Per primi abbiamo pubblicato la Guida al Cammino di Santiago, titolo bestseller oggi giunto alla 12ma edizione.
    Tra i nostri libri più amati e conosciuti: La grande fabbrica delle parole, albo illustrato da Valeria Docampo e la serie Dory Fantasmagorica, di Abby Hanlon.

Nessun prodotto nel carrello.