Chiudi

Ricerca

Ricerca

Mario Salvini vince il Premio Letterario Sportivo Invictus con “Il diamante è per sempre”

Giovedì 8 settembre si è svolta, nella meravigliosa cornice di Palazzo Caetani a Cisterna di Latina, la serata di premiazione del Premio Letterario Sportivo Invictus, giunto alla sua terza edizione.

La giuria del Premio è partita con oltre un centinaio di opere pubblicate nel 2021, e in occasione del Salone del Libro di Torino a maggio, ha presentato la cinquina finalista, tra questi “Il diamante è per sempre” di Mario Salvini.

Per noi di Terre di mezzo è stato un grande onore e una gioia profonda vedere Mario Salvini vincere il Premio Invictus al primo posto.

Questa la motivazione:

“C’è un libro da scrivania, c’è il libro da comodino, c’è il libro della passione: questa tornata di Invictus si è imbattuta in piacevoli realtà.

Il libro da comodino è IL DIAMANTE È PER SEMPRE. DIECI STORIE PER INNAMORARSI DEL BASEBALL di Mario Salvini.

Una serie di racconti su uno sport che per molti è passione fortissima, per altri è curiosità inesausta, e tuttavia una serie di vicende umanizzate che fanno tornare la voglia di saperne di più. Magari di tornare indietro al vecchio “occhio alla palla!”

A scegliere il vincitore della terza edizione è stata la giuria guidata dal campione olimpico Davide Tizzano, e composta da giornalisti sportivi del calibro di Elisabetta Caporale, Italo Cucci, Matteo Marani, Sandro Fioravanti, Stefano Bizzotto e Xavier Jacobelli, campioni e dirigenti del mondo sportivo come l’ex martellista azzurra e attuale Vice Presidente vicaria del CONI Silvia Salis, la quindici volte campionessa italiana di basket Raffaella Masciadri, il pluri olimpionico di pentathlon moderno Daniele Masala, il dirigente della Federcalcio e apprezzato autore Mauro Grimaldi, la stella del tennis Mara Santangelo e la presidentessa del Consorzio Vero Volley Monza Alessandra Marzari. Oltre ai componenti della giuria il parterre era composto da numerosi campioni sportivi del presente e del passato, come l’icona della pallavolo Manu Benelli e il capitano della Top Volley Michele Baranowicz.

I nostri complimenti anche gli altri vincitori, questi i premi vinti:

Premio Grandi Lettori Log Up Service assegnato a “Il potere della vittoria” di Moris Gasparri (Salerno Editrice); Premio Grandi lettori STI srl assegnato a “Roger Federer è esistito davvero” di Emanuele Atturo (66thand2nd); Premio Guerin Sportivo assegnato a “C’era una volta San Siro” di Gianfelice Facchetti (Piemme).

Fotografie ©Premio Letterario Invictus

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Terre di mezzo?

    "*" indica i campi obbligatori

    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
  • Terre di mezzo

    Terre di mezzo editore è una casa editrice fondata a Milano nel 1994.
    Pubblica ogni anno più di 100 titoli. Tra le collane principali ci sono: L’Acchiappastorie albi e narrativa per l’infanzia, i Percorsi a piedi e in bicicletta, i manuali creativi delle Ecofficine.
    I primi grandi bestseller sono stati la prima guida al cammino di Santiago de Compostela e La grande fabbrica delle parole, di Valeria Docampo.
    Negli ultimi anni ha portato in Italia le serie di Dory Fantasmagorica e Cane Puzzone, ha pubblicato più di 40 guide ai cammini italiani e ha dato alle stampe i testi di Paolo Cognetti e Erri De Luca impreziositi dalle illustrazioni di Alessandro Sanna, e di Wislawa Szymborska con Guido Scarabottolo.

Nessun prodotto nel carrello.