Chiudi

Ricerca

Ricerca

Un libro, una ricetta. Gli gnocchi de “Il segreto della Creatura”

il segreto della creatura

Un libro, una ricetta! Con Daniela e Maria di Ghiotto e Pastrocchio. Questa volta, gli gnocchi di cui si racconta a pagina 54 del Il segreto della Creatura, una storia dal sapore magico, scritta da Giorgia Guarienti.

Il segreto della Creatura

Cosa stava inseguendo il cane Burro? Forse una creatura nel bosco? 

É una scemenza, le creature non esistono, così come non esistono le fate, gli gnomi, la magia e tutte quelle stupidaggini lì”.

Ma c’era qualcosa che, sebbene Rosa cercava di scansare, continuava pian piano a farsi spazio.

La strada bassa a Bel Nocciolo era una scorciatoia, considerata la più pericolosa di tutta la zona. Era vietato percorrerla a piedi, soprattutto se si era bambini. Si diceva che nelle notti senza luna, comparisse una strana creatura”.

In quella strada, in quel sentiero, le vite di Cesare, Rosa e Burro, si incrociarono nuovamente e stavolta si legarono per sempre. Incontrarsi era stata la cosa migliore che potesse capitare loro. Lo sapevano tutti. Era stato solo un caso? Certo che no! Là, in quel sentiero misterioso, tutto iniziò ad avere un senso.

Ascolta quello che senti quando chiudi gli occhi, lascia andare il timore di non capire e resta lì, nello spazio grande che c’è nel tuo cuore. É quello il segreto, è quella la magia”.

LA RICETTA DEGLI GNOCCHI SBATUI

Il papà di Rosa era bravo a cucinare e preparava sempre delle cose buonissime. Un giorno ha apparecchiato la tavola, ha cucinato il loro piatto preferito, gli gnocchi di malga con il burro fuso, il formaggio e le foglioline di salvia…

Se volete preparare con noi questi gustosi e semplicissimi gnocchi, ecco la ricetta.

Ingredienti

  • 500 g farina
  • 450 g acqua
  • 6 g sale fino
  • sale grosso q.b.
  • burro q.b.
  • salvia q.b.
  • Grana Padano o Monte Veronese q.b.

Procedimento

  1. Grattugiate il grana o il Monte Veronese e tenete da parte.
  2. In una casseruola portate a bollore la metà dell’acqua, non appena vedrete le prime bollicine spegnete.
  3. In una ciotola capiente setacciate la farina e mescolatela con il sale fino.
  4. Versatevi sopra l’acqua calda mescolata con quella fredda, mescolate energicamente con un cucchiaio.
  5. Otterete un composto di consistenza a metà tra una polenta e degli gnocchi.
  6. Disponete il composto su un tagliere o su di un piatto.
  7. Portate a bollore una pentola con abbondante acqua, non appena raggiungerà il bollore salatela con il sale grosso.
  8. Ora non vi resta che farvi cadere gli gnocchi.
  9. Per questa operazione prendete un cucchiaio o una spatola e fate cadere dei piccoli pezzi di gnocchi direttamente nell’acqua.
  10. Non fate molto caso alla forma, soprattutto se saranno i piccoli di casa ad aiutarvi nella preparazione.
  11. A parte in una padella sciogliete abbondante burro con qualche fogliolina di salvia e cuocetelo fino a farlo diventare di un bel color nocciola.
  12. Fate cuocere gli gnocchi per circa 4 minuti (una volta affiorati lasciateli cuocere ancora qualche minuto).
  13. Scolateli e tuffateli direttamente nel burro. 
  14. Cospargeteli con il formaggio grattugiato che avrete scelto in precedenza.
  15. Gli “gnocchi di malga sbatui” sono pronti! Distribuiteli su un piatto da portata e serviteli ben caldi.

Altre ricette ispirate ai libri di Terre di mezzo

Il frappè di fragole ispirato a “Perchè i mostri non bevono il frappè?”
Le crostatine ai mirtilli di nonna Mafalda. Da “Adelina Testafina e la vice nonna scomparsa”
Pane e panelle con Adelina Testafina
Gli spaghetti alle polpette di Orso e Pinguino, da “Un mare d’amore”
La torta dell’orangotango lentigginoso, tratta da “Festa a Villa Scintilla
La composta di zucca di nonna Mafalda, tratta da “Adelina Testafina e la lettera d’amore sbagliata
La torta di Cane Puzzone
La minestra di letterine di Tibia e Biagio

Siamo Daniela e Maria: amiche, mamme, insegnanti e cuoche per passione. Accogliamo nella nostra cucina gli albi di Terre e vi raccontiamo come realizzare le delizie nascoste tra le pagine. Un libro, una ricetta: perché la via della felicità comincia nelle piccole cose.

Prossime uscite

consigliato da noi

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Terre di mezzo?

    "*" indica i campi obbligatori

    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
  • Terre di mezzo

    Terre di mezzo editore è una casa editrice fondata a Milano nel 1994.
    Pubblica ogni anno più di 100 titoli. Tra le collane principali ci sono: L’Acchiappastorie albi e narrativa per bambini e ragazzi, i Percorsi a piedi e in bicicletta, I Biplani, racconti di grandi autori illustrati da artisti di fama, i manuali creativi delle Ecofficine.
    I primi grandi bestseller sono stati la guida al cammino di Santiago de Compostela e La grande fabbrica delle parole, di Valeria Docampo.
    Negli ultimi anni ha portato in Italia le serie di Dory Fantasmagorica e Cane Puzzone, ha pubblicato più di 40 guide ai cammini italiani e ha dato alle stampe i testi di Paolo Cognetti e Erri De Luca impreziositi dalle illustrazioni di Alessandro Sanna, e di Wislawa Szymborska con Guido Scarabottolo, e Claudio Piersanti con Lorenzo Mattotti.

Nessun prodotto nel carrello.