Chiudi

Ricerca

Ricerca

Un libro, una ricetta. Le crostatine ai mirtilli di nonna Mafalda. Da “Adelina Testafina e la vice nonna scomparsa”

adelina testafina crostatine

Un libro, una ricetta! Con Daniela e Maria di Ghiotto e Pastrocchio.
Questa volta, le crostatine ai mirtilli di nonna Mafalda, ispirate al libro Adelina Testafina e la vice nonna scomparsa (primo episodio della serie scritta da Cristina Marsi e illustrata da Francesca Carabelli):

La mia vice nonna ha inventato i cioccolatini al gusto Himalaya, ha infornato la torta di compleanno per il re di Timbictù e prepara sempre le crostatine ai mirtilli per la colazione della regina d’Inghilterra, gliele spedisce ogni settimana con l’aereo.

Ingredienti (per 10/11 crostatine)

Pasta brisè

  • 200 g farina debole
  • 100 g burro freddissimo
  • 3 cucchiai di acqua ghiacciata
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1 pizzico di sale

Mirtilli

  • 125 g mirtilli freschi e di stagione
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • 1/4 di cucchiaino di cannella (se piace) oppure scorza di limone grattugiata
  • qualche goccia di succo di limone

Procedimento

Per la brisè

Tagliate il burro a tocchetti e riponetelo per circa 15 minuti in frezeer, in questo modo sarà bello solido e freddo.
Potete procedere con un mixer o impastare a mano!
Nel primo caso mettete burro, zucchero, farina e sale nel boccale e azionate a intervalli, fino a ottenere un composto di briciole. Ora aggiungete l’acqua ghiacciata e finite di impastare in pochissimi minuti azionando il mixer.
Se decidete di impastare a mano, fate una fontana con la farina, lo zucchero e il sale.
Prendete il burro freddo e iniziate a incorporarlo alla farina utilizzando i polpastrelli delle mani. Anche qui dovrete ottenere un composto sbriciolato, e solo in seguito, aggiungere i cucchiai d’acqua (solitamente 3, ma non sono per forza tutti necessari! Dipende molto dal tipo di farina e dalla temperatura del burro!).
Prendete la pasta brisè e posizionatela tra 2 fogli di carta forno.
Stendetela con un matterello ad uno spessore di circa 3mm.
Mettete a riposare in frigorifero per almeno 3 ore, meglio se per 8 ore o una notte.

Per la farcia ai mirtilli

In una casseruola mettete i mirtilli, lo zucchero, il succo del limone, il sale e scegliete se aromatizzare con la cannella o con la scorza grattugiata del limone.
Cuocete per qualche minuto, finchè inizieranno a produrre del liquido.
Potete schiacciarli leggermente con una forchetta.
A questo punto unite la maizena e continuate la cottura ancora per pochi minuti.
I mirtilli non devono sfaldarsi completamente, ma solo rilasciare parte del succo e ammorbidirsi.
Fate raffreddare la salsa e tenete da parte.

Assemblare la crostatine

Trascorso il tempo di riposo, togliete la pasta dal frigo.
Con 2/3 di essa, ricavate 10 o 11 dischetti del diametro di 7 o 6,5cm.
Con la parte restante, ritagliate delle striscione sottili (ve ne serviranno 6 per ogni crostatina).
Prendete la salsa ai mirtilli e con un cucchiaino dosatela al centro dei dischi che avete ricavato.
Chiudete con le strisce creando una griglia in base alla vostra fantasia.
Fate riposare in freezer per 10/15 minuti (questa fase è essenziale se non volete che la griglia si sformi e il ripieno strabordi ovunque!!).
Cuocete le crostatine ai mirtilli in forno ventilato a 200° per circa 25 minuti.

Scopri le altre ricette ispirate ai nostri libri già pubblicate

Pane e panelle con Adelina Testafina
Gli spaghetti alle polpette di Orso e Pinguino, da “Un mare d’amore”
La torta dell’orangotango lentigginoso, tratta da “Festa a Villa Scintilla
La composta di zucca di nonna Mafalda, tratta da “Adelina Testafina e la lettera d’amore sbagliata
La torta di Cane Puzzone
La minestra di letterine di Tibia e Biagio

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità della collana Acchiappastorie?

Iscriviti alla nostra newsletter

Siamo Daniela e Maria: amiche, mamme, insegnanti e cuoche per passione. Accogliamo nella nostra cucina gli albi di Terre e vi raccontiamo come realizzare le delizie nascoste tra le pagine. Un libro, una ricetta: perché la via della felicità comincia nelle piccole cose.

Prossime uscite

consigliato da noi

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Terre di mezzo?

    "*" indica i campi obbligatori

    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
  • Terre di mezzo

    Terre di mezzo editore è una casa editrice fondata a Milano nel 1994.
    Pubblica ogni anno più di 100 titoli. Tra le collane principali ci sono: L’Acchiappastorie albi e narrativa per bambini e ragazzi, i Percorsi a piedi e in bicicletta, I Biplani, racconti di grandi autori illustrati da artisti di fama, i manuali creativi delle Ecofficine.
    I primi grandi bestseller sono stati la guida al cammino di Santiago de Compostela e La grande fabbrica delle parole, di Valeria Docampo.
    Negli ultimi anni ha portato in Italia le serie di Dory Fantasmagorica e Cane Puzzone, ha pubblicato più di 40 guide ai cammini italiani e ha dato alle stampe i testi di Paolo Cognetti e Erri De Luca impreziositi dalle illustrazioni di Alessandro Sanna, e di Wislawa Szymborska con Guido Scarabottolo, e Claudio Piersanti con Lorenzo Mattotti.

Nessun prodotto nel carrello.