Chiudi

Ricerca

Libri per parlare dell’acqua ai bambini

L’acqua e l’estate sono fatte per andare a braccetto. C’è l’acqua salata che splash! accoglie i nostri tuffi nel mare, quella fresca e frizzantina che incontriamo lungo i sentieri montani. E poi quella che dentro bicchieri e borracce diventa la salvezza nei giorni d’arsura, ma… ormai siamo agli sgoccioli.
In spiaggia si invita a fare docce brevi. In tante regioni d’Italia, dal Piemonte alla Sicilia, si invocano misure speciali per combattere la siccità. Per non parlare del Po che si stringe e si accorcia, lasciando spazio alla terra e all’acqua salina, con gravi danni per l’agricoltura e non solo.
E se è vero che tra le cause ci sono il riscaldamento globale e l’assenza di precipitazioni, esiste anche un problema di uso e abuso di “oro blu”. Secondo l’Istat, ogni giorno in Italia una persona in media consuma 236 litri di acqua potabile, su per giù 157 bottiglie da 1 litro e mezzo (immaginatevi di portarle su per le scale…). Come mai così tanto?!? Presto detto: ci facciamo una doccia (60 litri andati), tiriamo lo sciacquone del wc (12 l), laviamo piatti, bicchieri e pentole (12 l a mano, 24 l in lavastoviglie) e così via… E se ci venisse mai in mente di lavare anche l’auto? Ecco sparire altri 140 litri.
Di fronte ai numeri talvolta si resta di stucco. Per fortuna però esistono le storie. Quelle che aprono a possibilità e soluzioni. Quelle che lasciano spazio alla fantasia e suggeriscono buone pratiche. Ne abbiamo selezionate alcune. Da gustare sorso a sorso. Da soli o in compagnia.

Un’ora alla fine del mondo

Quando gli alieni sbarcano sulla Terra, prendono tutti in contropiede: sono venuti a distruggere il pianeta per fare spazio a un’autostrada intergalattica, ma prima devono rifornirsi di “blorg”, perché la loro astronave è rimasta a secco. Chiedono aiuto a Nina e ai suoi amici della fattoria (Pecora, Cavallo, Porcello e Mucca) che però non hanno la minima idea di cosa sia questo “blorg”! Lo capiranno quando… comincerà a piovere.

Una storia per primi lettori (6-8 anni) sulla cura che dobbiamo al nostro pianeta, la Terra, e all’elemento vitale: l’acqua.

Barboncini e patatine

Lana, Fiocco e Gatta vivono su un’isola bellissima, coltivano patate (che amano tanto) e nel tempo libero si concedono un bel tuffo in piscina.

Cosa potrebbero volere di più? Un brutto giorno però, l’isola viene colpita da una grande siccità e i tre cagnolini sono costretti a partire….

Una storia che stimola l’interesse e la curiosità dei bambini su temi come gli stili di vita sostenibili, l’accoglienza, la salvaguardia dei beni comuni e la necessaria condivisione delle risorse scarse del Pianeta.

Ovunque la natura

Anche quando siamo al chiuso e non ce ne accorgiamo (in casa, in macchina, sul treno, a scuola) la natura pervade le nostre vite. Lei c’è in ogni momento. I semi diventano frutti e pane caldo, la sedia era albero, il sole annuncia il nuovo giorno, la notte sussurra quando è ora di dormire. L’acqua che scorre da nostri rubinetti è quella del fiume e torna al mare… La natura è lì sempre e ci attende!
Un albo per celebrare il legame primordiale che ci lega all’ambiente naturale – e all’elemento fondamentale per la vita: l’acqua. (tavola in testata di Cindy Derby)

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità della collana Acchiappastorie?

Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso(Obbligatorio)



Nessun prodotto nel carrello.