Chiudi

Ricerca

Emergenza climatica e temi ambientali. Cosa leggere con i bambini

isola dessert

In questi giorni stiamo tutti seguendo gli appuntamenti del Climate4Change, la conferenza dei giovani sul clima organizzata dal governo italiano. La conferenza è l’evento introduttivo alla Pre-Cop26, riunione dei ministri dell’Ambiente in preparazione della Cop26: tutto converge verso quest’ultima, la conferenza annuale dell’Onu sul clima, in programma a Glasgow in Scozia dal 31 ottobre al 12 novembre.

L’assemblea di Climate4Change ha visto la partecipazione di quattrocento giovani delegati, due per ciascuno dei 197 paesi dell’Onu. Tra loro, Greta Thunberg. Hanno discusso e formulato proposte su tutti gli aspetti della crisi climatica e finalizzato una “carta negoziale” sui cambiamenti climatici che sarà uno strumento utile a tutti in vista della Cop26 di Glasgow. A Milano, città ospite della conferenza C4C, ci sono state opportunità belle di coinvolgimento anche per i non addetti ai lavori, culminate nel corteo dei Fridays For Future: tutte iniziative che hanno dato la possibilità a tanti giovani e agli studenti di dare un forte segnale di partecipazione.

E con i più piccoli? Su questi temi è altrettanto importante trovare la chiave per coinvolgere anche i bambini! Come di consueto, la nostra proposta parte dalla lettura: abbiamo selezionato per voi quattro albi per diverse età che raccontano, con semplicità e immediatezza, di giustizia sociale, ecologia, etica, partecipazione democratica.

Per i bambini dai 5 anni. “Zic e Sbob. Cavernicoli ingordi”

Zic e Sbob vivono nelle caverne. Ma quella di Sbob è più grande, così Zic decide di costruirsi una casa. E allora Sbob, per non essere da meno, rilancia: ecco che spunta addirittura, sopra la sua caverna, un castello.
Pian piano la competizione cresce, i due cavernicoli accumulano di tutto: razzi, cavalli, telefoni, automobili, aerei.
Il risultato sono due altissime pile di oggetti, superflui e inutili, che ben presto cominciano a vacillare. Riuscite a immaginare come finirà?
E noi, che uomini primitivi più non siamo? La sensazione che spesso diciamo di provare è di rimanere soffocati dallo smog (che creiamo), e dai rifiuti (che produciamo)…
La storia di Zic e Sbob racconta, con ironia e leggerezza, che possedere montagne di cose non è il segreto della felicità.
E anche che il nostro stile di vita ha sempre un impatto sugli altri e sull’ambiente, e per star bene insieme l’unica scelta (felice!) è la sostenibilità.


Per i più piccoli, 3-5 anni. “L’isola dessert” e “Barnabè cura il pianeta”

Scimmia si trova su un’isola dessert, fatta di cioccolato, glassa e lamponi. Si sente tranquilla perché ha tutto il cibo che vuole. Volpe, invece, è su un’isola deserta e si sente preoccupata perché non ha niente da mangiare.

Ma ad un certo punto arriva la pioggia: l’isola dessert si squaglia e le cose si mettono male per la scimmia, mentre la volpe inizia a veder crescere una piantina…
La sorte le farà incontrare. E la storia cambierà ancora, come capita quando non si è più da soli e si scopre cosa conta davvero.


Una storia che parla con semplicità e immediatezza ai più piccoli di parole chiave come condivisione, giustizia sociale, mondo ricco e paesi poveri, emergenza climatica.

Un giorno, il tasso Barnabé sente alla radio una notizia sconcertante: il pianeta è malato! Bisogna fare qualcosa.
Con la tartaruga Costanza e la talpa Clara parte “a sirene spiegate” per individuare la causa del male. E trovare una cura adeguata.


Un albo lieve e colorato per raccontare ai più piccoli l’importanza dei semplici gesti di ecologia quotidiana.


Per tutti, scuola dell’infanzia e primaria: “Nella foresta non si parla d’altro”

ll leone è il re, ma quando un bel giorno decide di deviare il fiume per costruirsi una piscina personale, lasciando la foresta senz’acqua, gli animali decidono che è ora di cambiare governo e, soprattutto, di sceglierlo di persona. Ci vogliono le elezioni.
Il gufo spiega le regole e i candidati organizzano la campagna elettorale, anche perché questo tema della gestione di un “bene comune” come l’acqua, e del disastro ambientale che consegue alla deviazione di un fiume, va discusso. Poi si andrà alle urne: chi prenderà più voti, governerà… ma solo fino alla prossima elezione!

Un invito al dialogo e al confronto sul tema della democrazia, pensato per i bambini e insieme ai bambini: nasce infatti dal lavoro collettivo degli autori con i partecipanti (dai 4 agli 11 anni) di 5 laboratori realizzati in Brasile.
In fondo al libro, un glossario spiega i termini fondamentali.
Se volete lasciarvi ispirare e capire come questo albo possa diventare uno strumento anche a scuola, leggete l’articolo nel quale la maestra Chiara racconta come ha utilizzato questo libro in classe: La democrazia spiegata ai bambini


Vuoi rimanere aggiornato sulle novità della collana Acchiappastorie?

Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso(Obbligatorio)

Nessun prodotto nel carrello.