Chiudi

Ricerca

Consigli di lettura per le vacanze. Scuola primaria

l'ascensore magico dan santat

Sta per finire la scuola. Ed è stato un altro anno faticoso. Molto. C’è bisogno di riconquistare aria, spazio, libertà e abbiamo scelto per voi i libri giusti: viaggi tra le pagine e ampi “margini” da riempire con fantasia e immaginazione a volontà. Queste le proposte dedicate ai bimbi della Primaria, primo e secondo ciclo. Genitori, educatori, insegnanti: fate pervenire i saluti della Redazione ai vostri bimbi e alle classi, e fateci sapere se abbiamo colto nel segno con questi consigli. Rush finale, e poi buone vacanze!

LETTURE PER IL PRIMO CICLO, 6-8 ANNI

Cominciamo con le serie ormai classiche, “rodate” dal passaggio nelle mani di tanti bimbi che tramandano il “passaparola” ai loro compagni… Quale miglior garanzia? Il plus è che, una volta iniziato, si può proseguire a volontà la lettura, con gli altri episodi.

  • Cane Puzzone – LA SERIE, nove episodi
  • Dory Fantasmagorica – LA SERIE , cinque episodi

Poi ci sono personaggi nuovi, che stanno facendo breccia in questi mesi nei cuori dei nostri primi lettori autonomi: Adelina, e l’Impavida Aurora. Nomi femminili. Ragazzine fuori dagli schemi e dai clichè. Per bambini e bambine da crescere lontano da stereotipi e pregiudizi. E per chi ama l’avventura (e chi, tra i giovani lettori, non la ama?!).

Adelina Testafina: curiosa e appassionata, sempre in bilico tra la realtà più schietta e l’immaginazione più sfrenata, Adelina è un personaggio che somiglia a tanti dei nostri bimbi, che non faranno fatica ad immedesimarsi e immergersi nella lettura. Il racconto ruota intorno al mistero di Mafalda, la “vice nonna” di Adelina, che un giorno scompare all’improvviso, lasciando la porta di casa spalancata. Tra l’altro, manca all’appello anche il suo mitico libro di ricette segrete… Così la bimba, in compagnia del gatto Bricco, esce per cercarla. Uno sbuffo di cannella e una strana impronta sul pavimento sono gli unici indizi. La mappa all’inizio del libro fa pregustare l’incredibile avventura.
Con la scrittura vivida di Cristina Marsi capace di rendere tangibili le atmosfere, i sapori e gli aromi che pervadono il libro; e le illustrazioni coloratissime di Francesca Carabelli, finalista Mostra Illustratori alla Bologna Children’s Book Fair 2021.

Quando Lexie finisce “per sbaglio” in uno strano campeggio nei pressi di una inquietante palude, fa subito amicizia con le altre bambine: la lupetta mannara Emmy LouLou, Sweet Boo la fantasmina o Mary Shelley, la piccola zombie. E si divertono un mondo, finché non arriva la perfida (e perfettina) Euphemia Vile con il suo diabolico piano per trasformarle in signorine “a modo”… Le bambine della palude è il primo titolo di una divertente nuova serie illustrata per primi lettori sul valore della diversità e contro l’omologazione.



L’impavida Aurora è un’eroina senza paura, sempre pronta ad aiutare i più deboli. In sella alla sua cavalla Veronica, si destreggia tra missioni impossibili, per esempio salvare il principe intrappolato nella torre del castello da un potente sortilegio (in realtà un ragazzino dipendente dei videogiochi, sempre attaccato alla console regalatagli dalla sua fata madrina). Una storia che ribalta i ruoli di genere e i luoghi comuni, con uno stile fresco e vivace e una protagonista moderna, intraprendente e decisa. Degli stessi autori, Matthieu Sylvander e Perceval Barrier, sempre indicata per la fascia d’età: Un’ora alla fine del mondo. Quando gli alieni sbarcano sulla Terra, prendono tutti in contropiede; sono venuti a distruggere il pianeta per fare spazio a un’autostrada intergalattica, ma prima devono rifornirsi di “blorg”, perché la loro astronave è rimasta a secco. Peccato che Nina e i suoi amici della fattoria (Pecora, Cavallo, Porcello e Mucca) non abbiano la minima idea di cosa sia il “blorg”! Lo capiranno solo quando… comincerà a piovere. Una storia sulla cura che dobbiamo al nostro pianeta, la Terra, e all’elemento vitale, l’acqua; ma anche sull’importanza dell’incontro con l’altro, a dispetto delle diversità (in appendice: l’alfabeto plutoniano per tradurre alcune citazioni nel libro!).


LIBRI PONTE, 8-9 anni

Perfetti tra primo e secondo ciclo. Storie ancora accompagnate da illustrazioni, ma con un testo più lungo, una trama più articolata e riferimenti a temi, realtà e passioni che man mano entrano a far parte del vissuto dei bimbi.

Quando i genitori di Carlotta partono, sono soliti lasciarla in campagna dallo zio Arturo, il musicista più stralunato che esista. Carlotta non immagina certo il tremendo rompicapo che sta per scombussolare la sua estate. Si ritroverà trascinata in una impresa davvero incredibile: ritrovare tutti i pezzi della chitarra di Big Mama Wolf, la più grande artista di tutti i tempi. Strani indizi e personaggi fuori dal comune, un viaggio on the road a bordo di un trattore. Naturalmente, tutto all’insegna della passione per la musica! Carlotta e lo zio elettrico, scritto e illustrato da Federico Appel. Curiosità: Carlotta è una bambina “in carne ed ossa”, lo zio invece ha il muso e le fattezze di un cane, e anche gli altri personaggi sono raffigurati alcuni come umani, altri come animali. L’autore spiega il perché, in questa intervista.

Il sapore dei desideri. Betsy vive su un’isola che non è segnata sulle mappe. Sua madre è una sirena, suo padre inventa strani marchingegni e prepara gelati prodigiosi. Come quello che fa avverare i sogni. Ma per farlo servono una notte di luna blu – evento più unico che raro -e le bacche dell’isola dei Gongalungo, dove abita una prepotente gigantessa. Per fortuna un giorno sull’isola di Betsy arriva il bizzarro Mr. Tigre con il suo circo di acrobati in miniatura e… sarà un turbinio di eventi che porteranno a un sorprendente finale (con il contributo della Luna!)

LETTURE PER IL SECONDO CICLO, 8-11 ANNI

Dalla Terza elementare in su, si comincia a guardare avanti, ci si sente già “grandi”, si coltivano nuovi interessi: servono libri che aprono mondi, storie solo apparentemente “impegnative”, in realtà scritte (e tradotte) mirabilmente, per seguire e supportare la curiosità e la voglia di scoperta dei bimbi in crescita.

Un giorno Violetta, accompagnata dal suo fedele cane Pavel, si tuffa nell’erba alta del giardino e viene catapultata in un mondo magico abitato da minuscole creature, animali che parlano, pietre animate, spaventosi troll guidati dal re Corindone. E soprattutto: lui, il terribile Kaliban, che vuole distruggere tutto. Violetta farà di tutto per proteggere il Giardino. Anche se dovrà affrontare quella stessa ombra che, nella vita reale, l’ha costretta a fuggire (e a cercare un modo per “evadere”). Violetta Urlavento. La Battaglia della Protettrice, di Paul Martin Jean-Baptiste Bourgois è un fantasy, accompagnato da raffinate illustrazioni, che terrà incollati i giovani lettori fino all’ultima pagina. Consigliato dai 9 anni, perfetto per per accompagnare l’età di passaggio dalla scuola primaria alle medie.



«A volte si è a un soffio dalla magia senza nemmeno saperlo. Ed è proprio quello che è successo a me». Ancora un fantasy, questa volta però con un registro narrativo comico: La casa ai confini della magia (Amy Sparkes, trad. Mara Pace). La piccola Nove farebbe di tutto per sottrarsi dalle grinfie di quella vecchia serpe di Taschino, un borseggiatore che “ospita” in un sottoscala una banda di orfanelli costringendoli a rubare per lui. Tutto cambia il giorno in cui, dalla borsa di una misteriosa donna dall’abito scarlatto, Nove sfila non un portafogli ma… una casa in miniatura. E bussa alla porticina. All’improvviso, si ritrova catapultata lì dentro. Nella casa dove una potente strega ha intrappolato (ma perché?) un troll, un giovane mago in pigiama e un cucchiaio parlante. Nove scoprirà di avere solo lei il potere di salvarli. E troverà così anche la libertà per la sua stessa vita.

ALBI PER TUTTE LE ETÀ

Gli albi sono uno strumento potentissimo per accompagnare tutte le fasi e le occasioni della vita. Perciò figuriamoci se in vacanza possono mancare: li trovate inseriti in questa lista di consigli per l’estate, a pieno titolo. tra i libri da preparare per i nostri bimbi, in chiusura d’anno, alle scuole elementari. Abbiamo scelto quelli con tanto spazio per la fantasia, l’immaginazione e la creatività. Storie da leggere ma anche da scrivere ancora, tante quante ne regalerà la bella stagione.



Immagine in testata: Dan Santat, L’ascensore magico

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità della collana Acchiappastorie?

Iscriviti alla nostra newsletter
Consenso(Obbligatorio)

Nessun prodotto nel carrello.